Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • ZERODUE

REGIONE LOMBARDIA - NOVITA' SULLA LINEA EFFICIENZA ENERGETICA ARTIGIANI

Aggiornamento: 25 ott

Con delibera n. 7071 pubblicata lo scorso 3 ottobre, la Giunta regionale ha provveduto ad allargare i destinatari del bando "Investimenti per la ripresa 2022 - Linea efficienza energetica artigiani" alle micro, piccole e medie imprese manifatturiere anche non artigiane, iscritte al Registro Imprese delle Camere di Commercio lombarde. Non è quindi più richiesta l'iscrizione alla sezione speciale delle imprese artigiane.


Oltre a ciò è stata incrementata la dotazione finanziaria di 7.823.389,72 euro rideterminando la dotazione complessiva del bando a 30.150.199,65 euro complessivi ed è stato modificato il termine per la trasmissione della rendicontazione, anche per le micro e piccole imprese artigiane i cui contributi risultano già concessi alla data di adozione della deliberazione n. 7071, dal 31 marzo 2023 al 30 giugno 2023.


L'iter prevede che a breve lo sportello della misura “Investimenti per la ripresa - Linea efficienza energetica artigiani”, attualmente aperto alle sole micro e piccole imprese artigiane, verrà chiuso. Successivamente aprirà il nuovo sportello del bando “Investimenti per la ripresa: linea efficienza energetica del processo produttivo delle micro, piccole e medie imprese manifatturiere” rivolto alle micro, piccole e medie del settore manifatturiero anche non artigiane.


Ricordiamo che la misura originaria sosteneva gli interventi per l'efficientamento energetico delle micro, piccole e medie imprese artigiane del settore manifatturiero che, a seguito dell'aumento dei costi dell'energia per recenti eventi geopolitici, hanno visto ulteriormente inasprito il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica causata dal Covid-19.


L'agevolazione originaria consisteva in un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili per l'efficientamento energetico del sito produttivo, con un massimale concedibile pari a 50.000 euro ed un investimento minimo di 15.000 euro.


Venivano considerate ammissibili le spese sostenute alla data di approvazione della delibera originale, quietanzate dopo la data di presentazione della domanda e fino alla data di presentazione della rendicontazione.


La procedura prevedeva una prima fase nella quale presentare una relazione, redatta da parte di un Tecnico, necessaria per consentire di accedere alla fase successiva, quella di presentazione vera e propria della domanda, dall'apertura della finestra di presentazione sino all'esaurimento della dotazione finanziaria.


Il nuovo bando “Investimenti per la ripresa: linea efficienza energetica del processo produttivo delle micro, piccole e medie imprese manifatturiere”, e le relative informazioni, verrà pubblicato a breve.



26 visualizzazioni
ZERODUE 2020 HD v0.3.png

NEWS

Feed.PNG
  • Facebook_ID_dgrey
  • Linkedin_ID_dgrey