top of page
Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • Immagine del redattoreZERODUE

REGIONE LOMBARDIA - BANDO RICERCA E INNOVA, SECONDA EDIZIONE

Aggiornamento: 12 gen

**AGGIORNAMENTO**: Regione Lombardia ha ufficialmente comunicato le date di apertura delle due finestre per la presentazione delle domande agevolative:

  • Prima finestra: dalle ore 10.30 del 26 ottobre 2023 sino alle ore 15.00 del 16 novembre 2023 focalizzata sui seguenti quattro ecosistemi: “Salute e Life Science”, “Nutrizione”, “Sostenibilità” e “Sviluppo sociale”;

  • Seconda finestra: dalle ore 10.30 del 18 gennaio 2024 sino alle ore 15.00 del 2 febbraio 2024 focalizzata sui seguenti quattro ecosistemi: “Manifattura avanzata”, “Connettività e informazione”, “Smart Mobility e Architecture” e “Cultura e Conoscenza”.

Con Deliberazione n. 713 approvata lo scorso 24 luglio, Regione Lombardia approva la seconda edizione del bando Ricerca e Innova, assegnando oltre 27 milioni di euro a progetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione di processo al fine di promuovere l'innovazione tecnologica e digitale delle imprese attraverso la progettazione, la sperimentazione e l'adozione di innovazioni (di prodotto e/o di processo) dei processi produttivi aziendali nelle aree strategiche di Regione Lombardia, in modo da mantenere e migliorare la competitività del tessuto imprenditoriale lombardo. Gli ambiti di intervento saranno i seguenti:

  • Salute e Life Science;

  • Nutrizione;

  • Sostenibilità;

  • Sviluppo Sociale;

  • Manifattura Avanzata;

  • Connettività e Informazione;

  • Smart Mobility e Architecture;

  • Cultura e Conoscenza.

Le risorse saranno allocate per il 50% sulla prima finestra di presentazione delle domande, focalizzata sui primi quattro ecosistemi (Salute e Life Science, Nutrizione, Sostenibilità, Sviluppo Sociale) e per il restante 50% sui restanti quattro ecosistemi (Manifattura Avanzata, Connettività e Informazione, Smart Mobility e Architecture, Cultura e Conoscenza).


L'agevolazione prevede la copertura dell'80% delle spese ammissibili di progetto, da un minimo di 80.000 euro ad un massimo di 800.000 euro, con un incremento del 20% per progetti afferenti al Green Deal Europeo e si compone di un finanziamento agevolato al tasso dello 0,5% abbinato ad un contributo a fondo perduto in conto capitale.


Potranno presentare domanda di partecipazione le PMI con sede operativa in Lombardia (o che intendano costituire una sede operativa in Lombardia entro la stipula del contratto di agevolazione), regolarmente iscritte ed attive nel Registro delle imprese, con almeno due bilanci approvati alla data di presentazione della domanda di partecipazione.


Le imprese dovranno inoltre presentare un rapporto (media degli ultimi due bilanci approvati) almeno pari al 5% tra la differenza del valore della produzione e del costo della produzione e il valore della produzione (EBITDA margin), ed un rapporto tra posizione finanziaria netta ed EBITDA non superiore a 4 (sempre dalla media degli ultimi due bilanci approvati).


Saranno ammissibili progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale, nell’ambito dei quali possono essere ricomprese anche attività di innovazione e/o trasformazione digitale quali ad esempio:

  • super-computing

  • tecnologie quantistiche

  • tecnologie blockchain

  • intelligenza artificiale

  • cloud

  • cybersecurity

  • big data

afferenti alla Strategia di Specializzazione intelligente per la Ricerca e l’Innovazione di Regione Lombardia (S3). Nel dettaglio:

  • le spese di personale mediante il ricorso alle opzioni di semplificazione dei costi in funzione delle rispettive ore lavorate, valorizzate in base al costo unitario standard orario per le imprese beneficiarie, pari a 30,58 euro;

  • i costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;

  • i costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;

  • gli altri costi di esercizio, compresi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili al progetto;

  • le spese generali supplementari (costi indiretti), calcolate come tasso forfettario.

La procedura di valutazione sarà a graduatoria (50% del punteggio massimo attribuibile arrotondato al numero intero superiore e superamento del punteggio minimo per l'ammissibilità sull'Analisi economico-finanziaria), con premialità legate ai criteri di sostenibilità, presenza di giovani e donne nella compagine societaria e appartenenza ai Cluster Tecnologici Lombardi.


I progetti dovranno essere realizzati entro 18 mesi dalla data di pubblicazione, sul bollettino ufficiale regionale, del decreto di concessione dell'agevolazione, salvo proroga motivata di massimo 6 mesi.


L'apertura del bando è prevista in due differenti finestre tra la fine del 2023 e l'inizio del 2024.


Le agevolazioni alla ricerca e sviluppo sono concesse secondo il Regolamento Generale di esenzione UE n. 651/2014.


Maggiori informazioni verranno rese note in occasione della pubblicazione del bando attuativo.



43 visualizzazioni
ZERODUE 2020 HD v0.2.png
  • Rss Icon_Red
  • Facebook Icon Dark
  • Linkedin Icon Dark
bottom of page