top of page
Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • Immagine del redattoreZERODUE

REGIONE LOMBARDIA - BANDO EXPORT 2024

Regione Lombardia promuove la nuova edizione del bando "Export 2024: nuovi mercati per le MPMI lombarde", misura finalizzata a far crescere la competitività delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) lombarde sui mercati esteri attraverso un accompagnamento qualificato in grado di supportare le imprese nell’approccio a nuovi mercati, contribuendo in questo modo alla crescita e allo sviluppo dell’internazionalizzazione.


L'obiettivo della misura è supportare le imprese la cui quota di export è inferiore al 20% del volume d’affari.


La dotazione finanziaria complessivamente messa a disposizione ammonta a 1.570.000 euro di cui 570.000 euro a carico delle Camere di Commercio lombarde e 1.000.000 di euro a carico di Regione Lombardia. Il meccanismo prevede che le risorse regionali duplicheranno le risorse messe a disposizione dalle Camere di Commercio (500.000 euro destinate alla sola CCIAA di Milano Monza Brianza Lodi).


Potranno presentare domanda di partecipazione le MPMI che siano regolarmente costituite, iscritte ed attive nel Registro delle Imprese ed abbiano una sede operativa in Lombardia al momento della concessione dell'agevolazione. Le imprese non dovranno inoltre avere effettuato, nell'anno solare precedente, operazioni di cessione all'estero per un importo superiore al 20% del volume d'affari complessivo, né avere percepito agevolazioni tramite le precedenti edizioni del Bando Digital Export (2022 e 2023) e il Bando Linea Internazionalizzazione 21-27.


Saranno ammissibili progetti che, attraverso l'affiancamento di figure professionali (Manager Esperto di processi di Import Export e internazionalizzazione "EXIM Manager", Temporary Export Manager "TEM", Digital Export Manager "DEM"), elaborino una strategia di sviluppo aziendale volta a far crescere le imprese sui mercati esteri, internazionalizzando il proprio prodotto e sfruttando le opportunità (reali o digitali) che il mercato globale offre mediante, tra le varie, le seguenti attività:


  • analisi e ricerche sui mercati esteri;

  • individuazione delle potenziali aree e dei mercati di interesse;

  • individuazione di nuovi clienti;

  • definizione e attuazione di un piano di sviluppo per l’export;

  • assistenza alla contrattualistica internazionale;

  • marketing online (piattaforme e-commerce, etc.);

  • cura della presenza online dell'azienda su più canali;

  • predisposizione della strategia di espansione;

  • strutturazione o rafforzamento di un team aziendale dedicato all’internazionalizzazione e all’espansione dell’azienda sui mercati esteri;

  • sviluppo o accrescimento delle competenze interne attraverso un affiancamento on the job.


L’EXIM Manager, TEM e/o DEM dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti alternativi:


  • Esperienza in un ruolo analogo pari ad almeno cinque anni;

  • Attestato formale di conoscenze specifiche di analisi, selezione e sviluppo del mercato estero delle imprese, oltreché di identificazione delle strategie più efficaci per l’ingresso e il consolidamento della presenza in ambito internazionale, di cui alla norma UNI 11823:20211.


Ogni EXIM Manager, TEM e/o DEM potrà fornire consulenza ad un massimo di quattro micro e piccole imprese lombarde assegnatarie dei benefici oggetto della presente misura.


Il destinatario dell’iniziativa dovrà essere l’azienda stessa che presenta la richiesta di agevolazione e che offre/realizza il prodotto da promuovere sui mercati internazionali (no soggetti terzi) e non sono inoltre ammissibili i progetti le cui attività siano connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri ossia aiuti direttamente collegati ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse con l’attività d’esportazione.


Al momento della presentazione della domanda le imprese dovranno avere svolto un questionario di Export Assessment allegandone l'esito. Dovranno inoltre presentare un progetto da cui si evinca il portafoglio prodotti da proporre, la motivazione ed i bisogni che si intendono soddisfare grazie alla collaborazione con l’EXIM Manager, TEM o DEM, e gli eventuali mercati di destinazione se già individuati.


L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto a copertura del 50% delle spese ammissibili, con un investimento minimo pari a 10.000 euro ed un massimo pari ad 30.000 euro.


La procedura prevede una valutazione secondo l'ordine cronologico di presentazione della domanda ed a breve è prevista la pubblicazione di un bando attuativo contenente i termini e le modalità di presentazione delle domande.


Le agevolazioni verranno erogate nel rispetto del nuovo regolamento "de minimis" (Regolamento UE n. 2831/2023).



7 visualizzazioni0 commenti

Comments


ZERODUE 2020 HD v0.2.png
  • Rss Icon_Red
  • Facebook Icon Dark
  • Linkedin Icon Dark
bottom of page