Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • ZERODUE

MISE - 400 MILIONI A DISPOSIZIONE PER IMPRENDITORIA FEMMINILE, AUTOIMPRENDITORIALITA' E STARTUP

Il pacchetto di misure proposto dal Ministero dello Sviluppo Economico, grazie anche ai fondi messi a disposizione dall' Unione Europea attraverso il PNRR, prevede lo stanziamento di ulteriori 400 milioni di euro a favore di una serie di misure già in essere e destinate ad ampliarsi in un prossimo futuro, volte ad incentivare le donne ad entrare nel mondo delle imprese, supportando le loro competenze e la loro creatività nell'avvio di nuove attività imprenditoriali e nella realizzazione di progetti innovativi.


In particolare il decreto, recentemente firmato, stabilisce le condizioni per il sostegno finanziario di ciascuna misura promossa dal MISE ed assegna 160 milioni per gli interventi a valere sul Fondo Impresa Donna (oltre ai 40 milioni già messi a disposizione), ripartiti in 38,8 milioni garantiti per gli "Incentivi per la nascita delle imprese femminili" e 121,2 milioni per gli "Incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili".


Oltre a questo, 100 milioni verranno stanziati per gli interventi a favore delle imprese femminili a valere sulla misura Oltre Nuove Imprese a Tasso Zero (ON), incentivo che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza, o totalmente, da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età, e va a finanziare le imprese con progetti di investimento che puntano a realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo. La misura è stata recentemente sospesa per esaurimento delle risorse finanziarie; si prevede una riapertura dello sportello nei primi mesi del prossimo anno.


Inoltre, altri 100 milioni verranno messi a disposizione per gli interventi a favore delle imprese femminili a valere sulla misura Smart&Start Italia, agevolazione che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico in tutte le regioni italiane con l'obiettivo di stimolare una nuova cultura imprenditoriale legata all’economia digitale, valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica ed incoraggiare il rientro dei cervelli dall’estero.


I rimanenti 40 milioni saranno destinati agli investimenti nella "Creazione di imprese femminili" ed utilizzati per misure di accompagnamento, monitoraggio e campagne di comunicazione.


E' previsto infine che, almeno il 40% della dotazione finanziaria del nuovo Fondo per l'imprenditorialità femminile venga destinato al finanziamento di progetti da realizzare nelle regioni del sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).


Fonte: Corriere.it

16 visualizzazioni
ZERODUE 2020 HD v0.3.png

NEWS

Feed.PNG
  • Facebook_ID_dgrey
  • Linkedin_ID_dgrey