Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • ZERODUE

BANDO PROSSIMA IMPRESA 2021 - SOSTEGNO AD IMPRESE DI PROSSIMITA' E NEGOZI DI VICINATO

Aggiornamento: nov 5

Il Comune di Milano, di concerto con la Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, intendono sostenere, attraverso questa nuova misura, le imprese di prossimità ed i negozi di vicinato, realtà particolarmente colpite dall'emergenza epidemiologica, insieme alla rivitalizzazione e alla riqualificazione urbana dei quartieri milanesi più periferici. Nello specifico si intende concedere agevolazioni finanziarie a fondo perduto ed a tasso agevolato per promuovere le micro e piccole imprese di alcune aree specifiche della città che si sono dimostrate fondamentali per fornire servizi essenziali alla comunità e che, in questo periodo, hanno dovuto fronteggiare un aumento di costi per operare in condizioni di sicurezza e per riorganizzare gli spazi di vendita in conformità alle norme sul distanziamento sociale o per allestire spazi esterni di fruizione, oltre ad essere pesantemente impattate dall'incremento dell'e-commerce.


Viste le premesse evidenziate, il Bando Prossima Impresa 2021 cofinanzierà progetti di investimento finalizzati alla ripresa delle attività imprenditoriali di prossimità nei quartieri meno centrali e all'adattamento delle imprese stesse ai cambiamenti indotti dal perdurante stato di emergenza. Il Bando sosterrà in particolare progetti di investimento inerenti una o più delle seguenti tematiche:

  • salute e sicurezza dei lavoratori e dei clienti;

  • digitalizzazione e commercio elettronico;

  • ampliamento o riorganizzazione delle superfici di vendita;

  • sostenibilità ambientale e gestione di rifiuti, scarti ed eccedenze alimentari;

  • progetti di welfare aziendale e conciliazione vita-lavoro.

Il Bando ha una dotazione finanziaria complessiva pari a 3,5 milioni di euro, assegnati dal Ministero dello Sviluppo Economico al Comune di Milano per interventi di sostegno economico ed imprenditoriale in ambiti urbani, con particolari situazioni di degrado sociale.


I progetti dovranno essere realizzati presso una singola unità locale (la sede operativa dell'impresa beneficiaria) localizzata in una delle "Aree ammissibili" individuate.


Potranno partecipare al Bando le micro e piccole imprese già esistenti (da almeno 12 mesi) ed operanti nel commercio al dettaglio di vicinato, artigianato, somministrazione di alimenti e bevande, servizi, turismo, cultura e tempo libero, ed altri settori di intervento funzionali allo sviluppo socio-economico delle "Aree ammissibili" individuate. In particolare sono ammesse le seguenti forme giuridiche d'impresa:

  • ditte individuali, società di persone o di capitali;

  • cooperative di produzione e lavoro;

  • imprese sociali.

Ogni impresa potrà presentare una sola candidatura.


Il Bando sostiene la realizzazione di progetti di investimento aventi costo complessivo compreso tra un minimo di 10.000 euro ed un massimo di 60.000 euro con un'intensità del contributo pari al 75% del costo del progetto di investimento ammissibile. L'agevolazione complessiva erogabile sarà strutturata in due componenti:

  • prestito a tasso agevolato nel limite massimo del 25% della spesa complessivamente ammessa fino ad un massimo di 15.000 euro;

  • contributo a fondo perduto nel limite massimo del 50% della spesa complessivamente ammessa fino ad un massimo di 30.000 euro.

Le due componenti dell'agevolazione dovranno essere attivate in forma sinergica ed unitaria ed il valore complessivo dell'agevolazione non potrà superare il limite massimo del 75% della spesa complessiva ammessa pertanto non potrà essere inferiore a 7.500 euro né superiore a 45.000 euro. La restante parte (pari al 25% dell'investimento totale) sarà a carico dell'impresa beneficiaria. Potranno essere ammessi progetti con costo complessivo superiore a 60.000 euro ma i limiti di spesa e finanziamento verranno calcolati utilizzando come base il tetto massimo di investimento previsto dal Bando.


I progetti dovranno essere realizzati esclusivamente presso la sede operativa (unità locale) identificabile nella visura camerale dell’impresa, ubicata su piano stradale con accesso diretto da pubblica via o da altra strada destinata a pubblico transito, localizzata in una delle aree di intervento ammissibili.


I progetti finanziati dovranno essere realizzati e conclusi entro e non oltre 18 mesi a decorrere dalla data di pubblicazione del provvedimento dirigenziale con il quale si approva la graduatoria dei soggetti ammessi al contributo salvo eventuale proroga di massimo 3 mesi ove consentito.


Il Bando finanzierà unicamente le spese per investimenti sostenute dai soggetti beneficiari e strettamente legate alla realizzazione del progetto imprenditoriale approvato, in particolare saranno ammissibili le seguenti voci di spesa nei limiti percentuali (se indicati):

  • studi di fattibilità, progettazione esecutiva, direzione lavori, servizi di consulenza ed assistenza nel limite del 10% del progetto di investimento;

  • acquisto brevetti, realizzazione di sistema di qualità, certificazione di qualità, ricerca e sviluppo nel limite del 5% del progetto di investimento;

  • opere murarie e/o lavori assimilati, comprensivi degli impianti elettrici, idrici e riscaldamento/condizionamento e quelle per l'adeguamento funzionale dell'immobile alle esigenze produttive e/o per la ristrutturazione dei locali, nel limite del 20% del progetto di investimento;

  • impianti produttivi, macchinari, attrezzature, finiture e arredi;

  • acquisto di bici (cargobike) o altri mezzi di trasporto non targati per i servizi di consegna;

  • sistemi informativi integrati per l'automazione, impianti automatizzati o robotizzati, acquisto di dotazioni

  • informatiche (hardware), software e relative licenze d’uso per le esigenze produttive e gestionali dell'impresa, progettazione e creazione di una propria piattaforma informatica per e-commerce o sistemi di marketing loyalty, web app e nuove piattaforme di pagamento, con esclusione delle spese relative alla manutenzione ordinaria, all’aggiornamento e alla promozione;

  • investimenti per la sicurezza dei luoghi di lavoro, dell'ambiente e del consumatore;

  • investimenti per l’implementazione di strumenti e azioni di conciliazione vita-lavoro.

Ai fini dell'ammissibilità i beni dovranno essere nuovi di fabbrica, acquistati da terzi che non abbiano relazioni con l'acquirente ed alle normali condizioni di mercato, non effettuati tramite contratti di locazione finanziaria, lavori in economia e commesse interne ed infine direttamente collegati e strumentali al ciclo produttivo dell'attività d'impresa.


Saranno ritenute ammissibili le spese sostenute a partire dalla data di presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni e fino al termine di conclusione del progetto agevolato ma, in ragione della straordinaria situazione indotta dalla crisi sanitaria da Covid 19, saranno ritenute altresì ammissibili le spese di investimento già sostenute e quietanzate a partire dal primo gennaio 2021 e fino alla data di presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni, purché strettamente correlate e coerenti con il progetto di investimento complessivo e rientranti nelle tipologie di spesa ammissibili come sopra riportate, entro un limite massimo del 25% delle spese complessivamente rendicontate.


La domanda di ammissione alle agevolazioni andrà presentata esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso l'apposito sportello messo a disposizione dall'Ente. Le domande potranno essere presentate a partire dal 2 settembre 2021 e fino alle ore 12:00 del 3 novembre 2021.


I progetti imprenditoriali saranno valutati in due distinte fasi: una verifica formale ed una successiva valutazione tecnica delle proposte progettuali finalizzata all'attribuzione di un punteggio (minimo di 60 punti su 100 con specifica premialità per l'imprenditoria femminile pari a 3 punti). La graduatoria verrà pubblicata entro il 31 dicembre 2021.


L'agevolazione sarà concessa nei limiti previsti dal Regolamento de minimis.



41 visualizzazioni
ZERODUE2020%20logo%20black%20cons_edited

NEWS

Feed.PNG
  • Facebook_ID_dgrey
  • Linkedin_ID_dgrey