Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • ZERODUE

REGIONE VENETO - CONTRIBUTI ALLE PMI A PREVALENTE PARTECIPAZIONE FEMMINILE

La Regione Veneto intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese a prevalente partecipazione femminile nei settori dell'artigianato, dell'industria, del commercio e dei servizi al fine di rafforzare ed arricchire il tessuto imprenditoriale regionale.


Il Bando, promulgato di recente, ha una dotazione finanziaria iniziale di 1.480.000 euro suscettibili di integrazioni aggiuntive in caso di ulteriore futura disponibilità finanziaria. Una quota pari al 10% delle risorse a disponibili è riservata alle domande di contributo presentate dal PMI beneficiarie in possesso di rating di legalità.


Sono ammesse all'agevolazione le PMI che rientrano in una delle seguenti tipologie:

  • Imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;

  • Società, anche di tipo cooperativo, i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il 51% di proprietà di donne.

Tali requisiti dovranno sussistere al momento della costituzione dell'impresa (in caso di nuova impresa), oppure da almeno sei mesi prima del 2 marzo 2021 nel caso di impresa già esistente, e permanere sino al termine dei tre anni successivi alla data del decreto di erogazione del contributo.


Le imprese desiderose di presentare domanda dovranno essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per il territorio alla data del 20 febbraio 2021, avere l'unità operativa in cui si realizzerà l'intervento in Veneto (da Visura Camerale) ed esercitare un'attività economica classificata dai seguenti codici ATECO 2007 primari e/o secondari. Qualora, all'atto della presentazione della domanda, il richiedente non abbia un'unità operativa sul territorio della Regione Veneto, l'apertura della stessa (che dovrà avvenire entro il termine perentorio del 15 dicembre 2021) dovrà essere comunicata e documentata al momento della presentazione della rendicontazione finale degli interventi agevolati.


Ciascun'impresa potrà presentare una sola domanda di finanziamento.


Sono ammissibili i progetti di supporto all'avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e progetti di rinnovo ed ampliamento delle attività esistenti. Il progetto ammesso all'agevolazione dovrà essere concluso ed operativo entro il 15 dicembre 2021 (il progetto verrà considerato concluso quando le attività saranno state effettivamente realizzate, le spese saranno state sostenute e l'obiettivo per il quale è stato chiesto il finanziamento realizzato nella sua pienezza).


Entro il termine perentorio delle ore 17:00 del 22 dicembre 2021 dovrà essere presentata alla Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi la rendicontazione finale degli interventi agevolati, pena la decadenza del contributo.


Le imprese beneficiarie dovranno risultare iscritte come attive al Registro delle Imprese territoriale entro il termine perentorio del 15 dicembre 2021.


Sono ammissibili le spese relative all'acquisto, o all'acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di beni materiali ed immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

  • Macchinari, impianti produttivi (solo se strettamente funzionali al ciclo produttivo), hardware attrezzature nuove di fabbrica comprese le relative spese di trasporto ed installazione;

  • Arredi nuovi di fabbrica comprese le relative spese di trasporto e montaggio;

  • Negozi mobili nel limite massimo di 20.000 euro: mezzi di trasporto nuovi di fabbrica o a "km zero" e relativo allestimento esterno oppure allestimento interno su mezzi di trasporto di proprietà;

  • Mezzi di trasporto ad uso interno o esterno ad esclusivo uso aziendale escluse le autovetture;

  • Opere edili/murarie ed impiantistica nel limite massimo di 20.000 euro: manutenzione ordinaria e straordinaria, la ristrutturazione edilizia "leggera" le spese per impianti elettrici, idrico-sanitari, di riscaldamento e climatizzazione e di anti-intrusione e videosorveglianza;

  • Software (anche in cloud) che automatizzano il processo di raccolta delle informazioni dei clienti attuali o potenziali e la comunicazione con gli stessi (compresi i sistemi Big Data), sistemi di gestione newsletter o VoIP e realizzazione di sistemi e-commerce nel limite massimo di 10.000 euro;

  • Brevetti, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche e campagne promozionali anche sui social network nel limite massimo di 3.000 euro.

Tutte le spese oggetto di domanda dovranno essere pertinenti al progetto proposto, sostenute e pagate a partire dal 1° gennaio 2021 (o dalla data di iscrizione al Registro delle Imprese nel caso di imprese di nuova costituzione) e pagate interamente entro il 15 dicembre 2021.


Sono ammesse le spese sostenute da imprese che condividono gli stessi locali e gli stessi beni con altre imprese e/o che operano in situazioni di co-working limitatamente alla percentuale di competenza del beneficiario.


L'agevolazione si configura come un contributo a fondo perduto di intensità pari al 40% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione dell'intervento nel limite massimo di 52.000 euro corrispondente ad una spesa ammissibile pari o superiore a 130.000 euro. Il limite minimo è invece pari a 8.000 euro corrispondenti ad una spesa minima ammissibile di 20.000 euro.


In fase di rendicontazione la spesa dovrà essere pari ad almeno il 60% dell'importo originariamente riconosciuto in fase di ammissione e, in ogni caso non inferiore a 20.000 euro.


La domanda andrà presentata esclusivamente per via telematica attraverso l'apposito portale messo a disposizione dalla Regione Veneto e prevedrà una procedura valutativa a sportello con punteggio minimo ammissibile pari ad 8 (su 18 punti di massimale conseguibile). Per poter compilare la domanda è necessario ottenere delle credenziali. La procedura online per la richiesta di accreditamento è disponibile dal 1° febbraio 2021 fino alle ore 12:00 del 24 febbraio 2021. Una volta ottenute le credenziali la procedura prevede due fasi: una prima fase di compilazione che si attiverà dalle ore 10:00 del 9 febbraio 2021 e durerà fino alle ore 12:00 del 24 febbraio 2021 ed una seconda fase di presentazione attiva dalle ore 12:00 del 2 marzo 2021 fino alle ore 17:00 del 4 marzo 2021.


L'agevolazione è cumulabile ed è concessa ai sensi e nei limiti del Regolamento “de minimis”



12 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti
ZERODUE2020%20logo%20black%20cons_edited

NEWS

Feed.PNG
  • Facebook_ID_dgrey
  • Linkedin_ID_dgrey