Home   >   News - Blog   > Post
POST
  • ZERODUE

BANDO CONNESSI 2022 - CONTRIBUTI PER LO SVILUPPO DI STRATEGIE DIGITALI PER I MERCATI GLOBALI

Aggiornamento: 28 gen

La Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi ha recentemente pubblicato la nuova edizione del "Bando Connessi" per il 2022 con l'intento di stimolare una declinazione operativa della cosiddetta "cultura digitale" anche sul piano dell'internazionalizzazione, sostenendo le micro, piccole e medie imprese nella definizione ed implementazione di strategie di digital marketing, inteso come quell'insieme di discipline, metodologie e tecniche finalizzate alla promozione di beni e servizi tramite l'uso di strumenti e canali digitali (web, social media, video, mobile app, etc.).


Partendo dal presupposto che la titolarità di un sito internet o di un e-commerce aziendale, o ancora di profili social aziendali siano ormai un must per tutte le imprese che intendono svilupparsi all'estero, il Bando si impegna ad incentivare gli interventi in grado di migliorare la presenza online dell'azienda e di veicolare la propria clientela in un processo di fidelizzazione ed acquisto digitale. In particolare il Bando intende sostenere le MPMI con contributi per gli investimenti volti a:

  • Acquisire servizi finalizzati alla pianificazione ed implementazione di corrette strategie di marketing digitale;

  • Implementare soluzioni tecniche ed azioni di promozione online in grado di ottimizzare la presenza dell’azienda sui propri canali di comunicazione digitale;

  • Migliorare la visibilità dell’azienda all’interno dei Social Network;

  • Favorire la presenza delle imprese sui marketplace/piattaforme di prenotazione internazionali per aumentare la visibilità della singola impresa e migliorare le proprie performance commerciali;

  • Adeguare il materiale di comunicazione necessario per presentare in maniera professionale il proprio catalogo prodotti su canali di vendita online;

  • Testare nuove soluzioni di vendita online messe a disposizione dalla diffusione sempre più rapida delle piattaforme social in ottica commerciale.

Le risorse finanziare complessivamente messe a disposizione dalla Camera di commercio ammontano a 2 milioni di euro suddivise come segue:

  • 400.000 euro destinati alla Misura A;

  • 400.000 euro destinati alla Misura B;

  • 1,2 milioni di euro destinati alla Misura C.

Potranno presentare domanda le MPMI aventi sede legale e/o unità locali iscritte ed attive al Registro imprese nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, che siano titolari di almeno uno dei seguenti canali digitali già attivi ed operativi (oggetto su cui verranno realizzate le attività di marketing preventivate):

  • Sito internet;

  • Sito di e-commerce;

  • Una o più pagine social aziendali.

Le imprese non dovranno essere state beneficiarie del Bando "Contributi per lo sviluppo di strategie digitali per i mercati globali - Connessi Anno 2021", né essere tra le imprese che, assegnatarie del contributo, non abbiano completato positivamente la rendicontazione del Bando "Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2020".


Potranno accedere alla Misura A del Bando, denominata "Connessi 2022 - NEW" le imprese in possesso dei requisiti precedentemente menzionati che non abbiano beneficiato di contributi a valere sui Bandi:

  • Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2019;

  • Contributi alle MPMI per lo sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali Anno 2020;

  • Contributi per lo Sviluppo di Strategie digitali per i mercati globali – CONneSSi Anno 2021.

Potranno accedere alla Misura B del Bando, denominata "Connessi 2022 - progetti ITZ 2021" le imprese in possesso dei requisiti precedentemente menzionati che abbiano partecipato, nel corso del 2021, ad una delle iniziative sotto elencate promosse da Camera di commercio in collaborazione con Promos Italia scrl nell’ambito dei Progetti ITZ 2021. Di seguito l’elenco esaustivo delle iniziative:

  • Progetto Ecommerce CANADA;

  • Progetto Cosmesi GERMANIA;

  • Progetto Subfornitura Meccanica Online;

  • Progetto Base to Project;

  • Progetto Pavillion Italia.

Potranno accedere alla Misura C del Bando, denominata "Connessi 2022" tutte le imprese in possesso dei requisiti previsti in precedenza e che non rientrino nelle precedenti misure A e B.


L'agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 70% per la Misura A e al 65% per le Misure B e C delle spese considerate ammissibili, al netto dell'IVA, fino ad un massimo di 10.000 euro. L'investimento minimo è pari a 5.000 euro e ciascun'impresa potrà presentare una sola domanda valida di contributo ed essere beneficiaria di un solo contributo.


I fornitori abilitati ad erogare i servizi ammissibili possono essere:

  • imprese, fondazioni, enti attivi nel campo del digital marketing e della consulenza (previa autocertificazione in formato libero, in inglese o italiano, attestante la realizzazione nell'ultimo triennio di almeno dieci progetti per il miglioramento della presenza digitale di MPMI sui mercati internazionali, da presentare in fase di domanda);

  • imprese proprietarie e/o concessionarie esclusiviste delle piattaforme di vendita e/o piattaforme social e prenotazione online, per le quali non è richiesta autocertificazione;

  • Camere di Commercio Italiane all’estero se ufficialmente riconosciute da Assocamere Estero;

  • società di traduzione;

  • studi fotografici.

Sono considerate ammissibili le attività relative a:

  • Attività di Digital Marketing: spese sostenute per la pianificazione ed implementazione di una strategia di marketing digitale volta ad aumentare la visibilità dell’azienda a livello digitale. Sono considerate ammissibili spese per: attività quali Content e Social Media marketing, Display Advertising, Email marketing, Couponing, Blogging;

  • Campagne di promozione sui principali motori di ricerca, piattaforme social e marketplace: spese sostenute per realizzare delle campagne di advertising necessarie per migliorare la visibilità della propria presenza su motori di ricerca (es. Google Ads), piattaforme social (es. Facebook Ads) e/o marketplace (es. Amazon Advertising). Le spese potranno essere pianificate e gestite direttamente dall’azienda richiedente oppure la loro realizzazione potrà essere affidata ad una società esterna; in quest’ultimo caso il valore effettivo investito nell’acquisto della pubblicità non potrà essere inferiore al 70% del costo complessivo dell’attività;

  • Interventi volti a migliorare il posizionamento organico nei motori di ricerca (es. SEO, SEM): spese sostenute per ottimizzare il sito web al fine di migliorarne il posizionamento nei risultati organici dei motori di ricerca (es. Google, Bing, etc.). In fase di presentazione della domanda, all’interno del preventivo di spesa del fornitore, dovrà essere comunicato il sito internet aziendale (attivo ed operativo) su cui saranno realizzate le azioni sopraindicate. La spesa per questa tipologia di interventi non potrà avere un valore complessivo superiore ad euro 6.000,00 (IVA esclusa);

  • Traduzioni in lingua estera dei testi necessari per la predisposizione di schede prodotto per la pubblicazione online: spese sostenute per tradurre testi aziendali (profili aziendali, descrizioni dei prodotti, informazioni generali di vendita etc.…) necessari alla pubblicazione all’interno di piattaforme di vendita/social commerce. Sono escluse le traduzioni relative al sito aziendale ed all’e-commerce proprietario. La spesa per la traduzione testi non potrà avere un valore complessivo superiore ad euro 3.000,00 (IVA esclusa);

  • Foto/Video dei prodotti aziendali finalizzati alla predisposizione di portfolio prodotti online: spese sostenute per realizzare shooting fotografici o video dei propri prodotti, da utilizzarsi online all’interno di piattaforme di vendita /social commerce. La spesa per la realizzazione di foto/video non potrà avere un valore complessivo superiore ad euro 4.000,00 (IVA esclusa);

  • Live Streaming Commerce: spese sostenute per organizzare e realizzare attività di Live Streaming Commerce (attività di vendita online in occasione di dirette streaming) sui canali online (quali ad es. Instagram, Facebook, Amazon Live, Taobao Live, we Chat, Lazada, etc.);

  • Canoni di inserimento e/o mantenimento su marketplace B2B, B2C e I2C: spese per canoni di abbonamento sostenuti direttamente con le società titolari dei marketplace internazionali utilizzati per promuovere e vendere i propri prodotti online all’estero (es. Amazon, Alibaba, Ebay…), con esclusione delle sezioni dedicate alla commercializzazione sul mercato italiano, ove previste (es. Amazon.it). Solo per questa tipologia di spesa sarà ritenuta ammissibile la quota annuale del canone a condizione che almeno 6 mesi siano compresi nella durata del bando, alternativamente la spesa dovrà essere riparametrata sulla base delle tempistiche previste per le altre tipologie di spesa.

Sono ammissibili solo i costi direttamente relativi alla fornitura di beni e servizi previsti, con esclusione delle spese di trasporto, vitto e alloggio e generali sostenute dalle imprese beneficiarie.


Le imprese richiedenti il contributo avranno inoltre l'obbligo di realizzare una tra le seguenti attività erogate (gatuitamente) da Promos Italia:

  • Verifica del livello di posizionamento online dell’azienda (sito internet attivo e funzionante)

  • Verifica del posizionamento dell’azienda sulle piattaforme Social. Il servizio richiede che le aziende abbiano degli account attivi su almeno una piattaforma social tra Facebook, Instagram, Linkedin, Youtube;

  • Report sulla presenza online dei concorrenti (vanno indicati un numero massimo di tre competitor dotati di un sito internet attivo e funzionante);

  • Analisi del posizionamento sul marketplace.

A seguito di una delle precedenti analisi verrà redatto un breve report conclusivo che sarà inviato all’azienda.


Il contributo viene erogato al raggiungimento dell’investimento minimo previsto sulla base delle spese preventivamente approvate ed effettivamente realizzate e pagate. Le aziende dovranno inoltre dimostrare la realizzazione delle attività obbligatorie previste dal bando, allegando in fase di rendicontazione la dichiarazione inviata da Promos Italia che attesta il completamento di tali attività.


Tutte le spese possono essere sostenute a partire dalla data di apertura del bando e fino al 240° giorno successivo alla data della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo, mentre la rendicontazione dovrà essere presentata entro 30 giorni dalla data di conclusione degli interventi realizzati.


Le domande potranno essere presentate, esclusivamente in via telematica attraverso il portale messo a disposizione dall'Ente, a partire dalle ore 9:00 del giorno 20 gennaio 2022, fino ad esaurimento delle risorse a disposizione e comunque entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 18 marzo 2022.


I contributi verranno assegnati agli aventi diritto sulla base dell'ordine cronologico di presentazione delle domande. La Camera di commercio approverà gli elenchi delle domande, ammesse e non ammesse, entro il 60 giorno successivo alla ricezione delle stesse.


Il contributo è concesso in regime "de minimis".



54 visualizzazioni
ZERODUE 2020 HD v0.3.png

NEWS

Feed.PNG
  • Facebook_ID_dgrey
  • Linkedin_ID_dgrey